Promossi e Bocciati (Giugno – Luglio 2019)

Salve a tutti,
sono passati un paio di mesi da quando ho proposto per la prima volta questo format e, dato che ho accumulato qualche titolo di cui parlare, ecco le mie opinioni in breve su alcune opere viste/lette/recuperate a giugno e luglio.

Aggretsuko 2

 È uscita da qualche tempo, sempre su Netflix, la seconda stagione di Aggretsuko, cartone che tratta della vita lavorativa e sentimentale della pandina Retsuko, gentile e cordiale con tutti, ma che sfoga la sua frustrazione e rabbia cantanto a squarciagola in puro stile metal. Non ho fatto un post a riguardo perchè temi e caratteristiche dell’opera rimangono abbastanza invariati rispetto alla prima stagione, così come la durata degli episodi (circa 15 minuti l’uno) e il numero delle puntate (10, come nella precedente). A mio parere questa stagione è stata ancora più interessante della prima, più accattivante, per via dei (pochi) personaggi nuovi presentati e per lo sviluppo degli altri già noti, ma nel complesso chi ha amato la prima stagione amerà anche la seconda e, viceversa, chi non l’ha apprezzata non lo farà ora. Per me rimane un titolo promosso e consigliatissimo.

– Promosso a pieni voti e consigliato –

 

Stranger Things

Rimanendo in tema “opere originali Netflix”, non vi ho mai parlato di Stranger Things, non perchè le prima due stagioni di questa serie non mi siano piaciute, quanto perchè le ho recuperate un po’ in ritardo rispetto a molti altri e considerando che TUTTI ne hanno parlato, difficilmente avrei trovato qualcosa di interessante da aggiungere alle varie analisi (più o meno approfondite) fatte da molti altri blogger, youtuber e amici di amici. L’opera è molto ben fatta, accattivante, girata molto bene e quindi è sicuramente consigliata a chiunque, anche a chi non ama il genere fantasy o le ambientazioni retrò. Se vi cito ora questa serie è ovviamente perchè è uscita da poco la terza stagione e concordo con praticamente tutti che sia stata migliore anche della precedente, quindi colgo l’occasione per consigliarvela.
Ditemi che non sono l’unica che ha rivisto in loop la clip di Neverending Story!

– Promosso e  decisamente consigliato –

 

Amami Lo Stesso

È terminata da poco la pubblicazione del fumetto Amami Lo Stesso R, seguito di Amami Lo Stesso, dell’autrice Aya Nakahara (la stessa di Lovely Complex, per intenderci). La serie consta di 16 volumi in tutto (10 la prima parte, 6 la seconda), è pubblicata dalla Planet Manga e la storia segue le disavventure amorose e lavorative di Michiko Shibata, donna sulla trentina che non ha mai avuto una vera relazione e finisce per sperperare i suoi averi per rincorrere uomini più giovani, viziandoli per tenerli vicini. Nonostante la protagonista possa sembrare un’emerita cretina (e non nego che in molti casi lo sia), Michiko si dimostra anche una grande lavoratrice, sempre disposta a dare il meglio di se, una persona gentile e dal cuore sensibile. La sua vita cambia quando incontra “il Capo”, un suo passato superiore, che le porgerà la mano in un momento di difficoltà.
Se non ho parlato di Amami Lo Stesso in un post a parte è perchè ho ritenuto ci fosse poco da dire a riguardo: Michiko non è giovane come molte altre protagoniste di manga shojo, ma finisce per rimanere intrappolata in dinamiche molto comuni al genere, solo che al posto della crush del momento, la donna punta ad avere una relazione fissa finalizzata a un matrimonio (che, si sa, dopo i 30 anni sennò si è da buttare -.-). In questo manga ritroveremo quindi relazioni momentanee, spasimanti problematici, problemi di gelosia, ma alla fine ciò che dà veramente un tono al titolo, rendendolo memorabile, è il perpetuo battibeccare tra Michiko e il Capo, che contrasta tante altre storie luccicose e cuoriciose. In conclusione: non è un brutto titolo, ma più che alla storia ci si affeziona ai personaggi (anche secondari).

– Promosso –

BTS World

Non pensavo sarei finita a parlare di videogiochi e, invece, mi ritrovo a consigliarvi questo prodotto per cellulari connesso alla band coreana BTS (di cui vi ho parlato qui). Quando ho saputo dell’uscita di questo gioco non ho da subito valutato l’idea di scaricarlo, ma la colonna sonora ha finito per farmi morire di curiosità e quindi… eccomi a parlarne!
Temevo che questo titolo sarebbe stato un simil-otome game, ma per fortuna, nonostante alcune dinamiche come l’affinità coi componenti del gruppo possa ricordare quella tipologia di gioco, BTS World è stato pensato per essere apprezzato da un pubblico più ampio di persone.
In gioco ci ritroveremo ad essere i manager di questo gruppo, ma nel passato, prima del loro successo, partendo dalla sua creazione. La storia avanzerà completando piccole missioni grazie a delle carte collezionabili che hanno determinati punteggi di Empatia, Resistenza, Passione e Saggezza. Bisognerà quindi evolvere le carte in base alle proprie necessità, collezionarne il più possibile, guadagnare soldi per pescarne altre o per implementare i bonus di gruppo e questo genere di cose. Inoltre, a questa “storia principale”, si affiancano delle “altre storie” che trattano avventure alternative dei singoli componenti del gruppo. Il gioco mi pare molto ben pensato e equilibrato, invoglia a continuare a giocare e avanzare nei vari capitoli (anche se della storia non dovesse interessare granchè). La parte di “Un’altra storia” mi lascia un po’ perplessa sotto alcuni punti di vista, ma in generale posso dire che, se si chiude un occhio sulla presenza qua e là di battutine e scene un po’ fanservice (parliamo pur sempre di un gruppo di Idol), penso che il prodotto valga la pena di essere provato e sicuramente si vede che c’è stato un grandissimo lavoro sul titolo. Certo… se genere musicale, gruppo e giochini del genere non sono di vostro interesse, dubito che questo prodotto faccia per voi.

Allego video musicale/OST dell’opera (che per altro è spettacolare e ben pensato come tutti i video di questo gruppo, c’è poco da fare), a cui potete dare un’occhiata anche qualora non foste interessati al gioco.

– Molto consigliato agli amanti del genere –

Come sempre spero di avervi intrattenuti con questo articolo, magari di avervi fatto scoprire qualche titolo nuovo o di avervi dato modo di dire la vostra su queste opere. Fatemi sapere se le avete viste/lette/giocate, se avete titoli simili da consigliare o se avete recuperato anche voi qualcosa di interessante in quest’ultimo periodo.

A presto,

 


Ps: le immagini inserite in questo post non mi appartengono e sono state utilizzate a puro scopo illustrativo.

Precedente Riguardare Card Captor Sakura nel 2019 Successivo Romance Is a Bonus Book

2 commenti su “Promossi e Bocciati (Giugno – Luglio 2019)

  1. Io recupererò assolutamente Stranger Things!!! Non so come (in verità lo so), non so quando (questo non lo so davvero) ma lo farò di certo!!!

    Per il gioco dei BTS….mmmmh.. anche no, grazie.. ahhahahaha!

    • iyanceres il said:

      Si, Stranger Things è decisamente un titolo valido e una volta che inizierai a vederlo sono sicura che te lo divorerai.

      Nuuuu, come puoi non voler provare il gioco dei BTS? XD
      Io ci sono andata abbastanza in fissa, non tanto per storia e perchè sono loro, ma proprio perchè mi incarognisco a voler potenziare carte e passare i livelli. XD Sono una persona speciale.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.